Foto di pani al lievito madre.

Diversi tipi di pane al lievito madre.

Esistono mille modo per fare il pane, e tantissime variabili influiscono sulle sue caratteristiche: il tipo di farina utilizzata, i tempi e le procedure per impastarlo, la temperatura e l’umidità della stanza di lievitazione, eccetera eccetera. In questo articolo vi illustriamo una ricetta di base, molto facile da realizzare anche per chi è alle prime armi. Con un’idratazione del 50% infatti l’impasto è di gestione molto semplice, ed è un ottimo punto di partenza per passare poi a ricette più complicate.

Ricetta facile di pane al lievito madre

La ricetta più semplice per preparare il pane al lievito naturale.

Ingredienti

  • 500g farina;
  • 250g di acqua;
  • 200g lievito madre del tipo solido (idratazione al 50%);
  • 10g sale.

Preparazione

  1. La vigilia rinnovare il lievito madre, in modo che sia fresco e forte.
  2. Mescolare metà farina, metà acqua e tutto il lievito madre. Impastare per 5′ o fino ad ottenimento di una pasta uniforme.
  3. Separatamente mescolare il resto della farina, dell’acqua e il sale e lavorare 5′ o fino ad ottenimento di una pasta uniforme.
  4. Unire le due paste (quella con il lievito madre e quella con il sale) e lavorare il tutto per altri 5 o 10′.
  5. Far lievitare in un contenitore sigillato (o sotto pellicola trasparente) per circa 5-6 ore a temperatura ambiente (i tempi vanno ridotti d’estate e allungati d’inverno).
  6. Fabbricare dei panetti della forma e dimensioni volute, cercando di schiacciare la pasta il meno possibile.
  7. Infarinare leggermente i panetti, coprirli con un panno asciutto e lasciarli lievitare a temperatura ambiente per altre 2-3 ore.
  8. Scaldare il forno a 250° con un pentolino pieno d’acqua in modo che sia ben umido.
  9. Incidere con una lama di rasoio la superficie di panetti, in modo che durante la cottura possa gonfiarsi a dovere.
  10. Infornare e abbassare subito la temperatura a 180°.
  11. Cuocere fino a che la crosta non è ben scura (i tempi esatti dipendono dalle dimensioni dei panetti).
  12. Lasciar raffreddare completamente il pane prima di consumarlo.

La riuscita della ricetta dipende da molti fattori, primo fra tutti la qualità della farina. Non comprate la farina di base del supermercato, ma una buona farina di qualità, e avrete già fatto il 90% del lavoro.

Con questa ricetta si ottiene un ottimo pane al lievito madre. Se si vuole però un pane più soffice, più arieggiato e con una bella alveolatura (le bolle della mollica) è necessario passare a ricette un po’ più applicate. Dopo essersi fatti la mano con questa ricetta molto facile, si potrà quindi aumentare l’idratazione dell’impasto, cosa che ne rende più difficile al gestione ma che permette di ottenere risultati migliori.