Fotografia di pasta agli scampi e cavolo romanesco

Farfalle condite con scampi, pomodorini ciliegini e cimette di cavolo romanesco.

Il cavolo romanesco ha un sapore più fine e delicato dei suoi due cugini i broccoli e il cavolfiore. Questa particolarità permette di abbinarlo con ingredienti che in genere non si sposano con i cavoli, come per esempio crostacei e frutti di mare.

Ricetta di farfalle agli scampi, pomodorini e cavolo romanesco

Ricetta che sfrutta la delicatezza del cavolo romanesco abbinandone le bellissime cimette agli scampi, per ottenere una pasta gustosa e particolarmente estetica.

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 20 minuti

Dosi: 4 persone

Ingredienti

  • 8 scampi;
  • 1/2 cavolo romanesco;
  • 1 manciata di pomodori ciliegini;
  • 250g di farfalle o altra pasta corta;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • sale, peperoncino, olio extravergine d’oliva.

Preparazione

  1. Mettere a scaldare l’acqua per la pasta. Nel frattempo, tagliare le cimette di cavolo romanesco e sciacquarle attentamente. Una volta ben pulite farle cuocere al vapore per 10-15 minuti al massimo.
  2. Aggiungere un po’ d’olio in una padella e far soffriggere l’aglio, il peperoncino e gli scampi. Quando questi ultimi hanno preso un bel colore, aggiungere i pomodorini tagliati in due e continuare la cottura per qualche minuto.
  3. Cuocere la pasta al dente, e una volta scolata aggiungerla agli scampi, facendola saltare in padella.
  4. All’ultimo momento aggiungere nella padella le cimette di cavolo romanesco cotte al vapore facendo attenzione a non romperle. Mescolare il tutto un’ultima volta e servire immediatamente.